Selezionare una pagina
Tel: 06 69 70 01 (centralino) - 06 69 91 653 (emergenze) - Anno Santo della Misericordia

Cappella della Sacra Famiglia

Chiesa del GesùDedicata originariamente alla Natività, la cappella oggi prende nome dal tema della attuale pala d’altare, opera del romano Giovanni Gagliardi, noto a cavallo del XIX e XX secolo per le sue opere sacre.

Le pitture originali, risalenti all’ultimo ‘500, sono di Nicolò Circignani , detto Il Pomarancio (1516-1596), un’artista prediletto dei gesuiti del tardo Cinquecento: nella volta la Celebrazione celeste della natività di Cristo, nei pennacchi i profeti David, Isaia, Zaccaria e Baruch, nel lunettone destro l’Annuncio dei pastori, in quello sinistro la Strage degli Innocenti. Gli specchi delle pareti, sempre da Circignani, raffigurano la Presentazione di Gesù al Tempio e l’Adorazione dei Magi.

Quattro statue simboleggiano, nella parete di fondo, la Temperanza e la Prudenza (destra), e la Fortezza e la Giustizia (sinistra).

La ricca decorazione della Cappella è completata da quattro monumenti sepolcrali addossati alle pareti: tre dedicati ai patroni Cerri, patroni settecenteschi della cappella con legami ai Barberini, famiglia del Papa Urbano VIII. Si tratta di Mons. Antonio, suo figlio Card. Carlo e di un altro consanguineo. Il quarto a Rosa Bianca Martinetti, defunta nel 1838, è evidentemente imitazione fatta per simmetria.

 

 

Indietro