• Tel: 06 697001 (centralino)

Cappella degli Angeli

Chiesa del GesùGasparo Garzoni – figlio di Quirino, gentiluomo di Jesi, nella cui casa al Pincio sant’Ignazio aveva trovato la sua prima dimora romana – ebbe in patronato questa cappella, passata poi ai Vittorio Delfini.

Di particolare interesse le decorazioni della volta – Incoronazione di Maria Vergine – e della pala d’altare – Angeli in adorazione della SS. Trinità -, ambedue opera di Federico Zuccaro (1542 – 1609). Lo stesso artista dipinse anche le due tavole sulle pareti laterali: la Caduta degli angeli ribelli, a destra, e gli Angeli che liberano le anime dal Purgatorio, a sinistra. Così gli affreschi principali nella cappella includono rappresentazioni del cielo, dell’inferno, e del purgatorio.

Si devono le statue di angeli che occupano le nicchie nei pilastri a scultori operanti tra la fine del 16° e gli inizi del 17° sec., tra i quali Silla Longhi (1560-1619 o 1622) e Flaminio Vacca (1538-1605).

Particolarmente preziose sono le quattro tavole di marmo, nelle quali sono scolpiti lussureggianti festoni di fiori e di frutta: provengono dalle Terme di Tito, da cui vennero tolte nel 1594. Nel ‘600 furono arricchite da teste alate di cherubini, forse per dare carattere sacro ad un’opera pagana.

orario estivo 2024